martedì 23 dicembre 2014

martedì 16 settembre 2014

Amici nemici

Gli amici dei nemici
che erano i peggiori dei nemici
adesso sono amici
perché erano nemici degli amici
che adesso non ci fanno più felici
perché sono diventati arcinemici.

Ma i nemici degli amici dei nemici
si sentono perplessi ed infelici
perché Obama, confuso dai suoi uffici,
li scambia per amici dei nemici
e si chiedono: “Perché ci maledici?
Non siamo sempre amici
dei nemici dei nemici degli amici?
Perché non mandi più mitragliatrici?”




martedì 15 luglio 2014

Alcune cose che ho visto in Kenya

A Muthaiga, la grande casa di Nenella Tozzi, decana degli italiani di Nairobi, che ha visto passare Riccardo Bacchelli e Alberto Moravia, Vittorio Gassman e Dacia Maraini e Umberto di Savoia, le sue storie da Novecento ottocentesco,

lunedì 26 maggio 2014

giovedì 22 maggio 2014

lunedì 7 aprile 2014

Ottusi e confusi: la reazione furiosa all’appello dei professori e al sogno che incombeva tempo fa.

L’appello di Zagrebelski, Rodotà, Dalla Chiesa e tanti altri contro le riforme costituzionali di Renzi e Berlusconi ha ricevuto questa volta una reazione furiosa che non si era mai vista in casi simili
Le risposte dirette di Renzi ed Elena Boschi sono state sprezzanti. Gli opinionisti allineati si sono scatenati. Su una radio della Rai ho sentito una trasmissione che dedicava una ventina di minuti a queste reazioni indignate, senza una sola parola a favore dei “professori” imputati.

domenica 6 aprile 2014

Quant’è bello il presidente quando è eletto direttamente…



Sulla Repubblica di lunedì scorso, Ilvo Diamanti ha pubblicato un sondaggio Demos & Pi sulle opinioni degli italiani riguardo al valore della Costituzione e alle riforme istituzionali. Spicca un dato: il 73% si dichiara favorevole all’elezione diretta del presidente della repubblica.

lunedì 24 marzo 2014

Did Diana Johnstone copy from this blog?



I am a blogger and not a newser, therefore I never carry writings by other authors. But a couple of days ago, I received by email from a friend a text by Diana Johnstone about the crisis in Ukraine and Crimea. 

giovedì 20 marzo 2014

Che cosa è davvero successo in Ucraina e perché siamo tutti in pericolo.


La Crimea è passata alla Russia fra inni di gioia e strepiti di deplorazione. La divisione dell’Ucraina prospettata vent’anni fa da Samuel Huntington, da oggi, con la ratifica del parlamento russo, è un dato di fatto. Con questo, la drammatica crisi di quel paese giunge ad un suo primo punto d’approdo.

mercoledì 12 marzo 2014

Matteo Renzi rottama Norberto Bobbio, ma senza darlo a vedere.

E’ apparsa di recente in libreria, nel ventennale della prima uscita, una riedizione del famoso pamphlet di Norberto Bobbio “Destra e sinistra”, accompagnata da un commento di Matteo Renzi a quel memorabile testo. “Repubblica” ha pubblicato giorni fa in anteprima questo commento renziano sotto un titolo incoraggiante (“Innovazione e uguaglianza, la mia idea di destra e sinistra nell’Europa della crisi”) accompagnato da un catenaccio confortante: “Il manifesto di Renzi: ‘La lezione di Bobbio è viva’”.

venerdì 7 marzo 2014

Il conflitto d’interesse in quest'istante al voto della Camera: ci sarà chi si vergogna?



La Camera vota sul conflitto d’interessi. Breve cronaca in diretta di un episodio che lascia allibiti.

6 marzo 2014, h. 23:30 - E’ in corso in questo momento la discussione alla Camera dei deputati sull’emendamento all’Italicum riguardante il conflitto d’interessi, presentato da Sel.

venerdì 21 febbraio 2014

L’Ucraina, Pino Arlacchi e quella stolta guerra sotterranea.



L’accordo raggiunto oggi fra l’opposizione ucraina e il governo di Janukovich lascia sperare finalmente in una pacificazione di quel tormentato paese. Ma purtroppo le speranze non sono molto solide. Perché il destino dell’Ucraina dipende assai più dagli atti di Stati Uniti ed Europa che non dalle decisioni del governo o dei manifestanti.

martedì 18 febbraio 2014

Prova tecnica - NON CLICCATE

Prova tecnica. Per favore, NON CLICCATE su <continua a leggere>, non ci trovate niente. E' solo una prova di verifica sulle operazioni dei robot telematici.

venerdì 14 febbraio 2014

Renzi al potere: mai dire mai.

Le modalità con cui Matteo Renzi ha conquistato finalmente il sommo potere hanno davvero qualcosa di grottesco. Ha ribadito per settimane la sua assoluta lealtà verso il governo Letta, mentre allo stesso tempo faceva di tutto per metterlo sotto accusa e indebolirlo.

Sochi, Letta, i diritti dei gay e quella stolta guerra sotterranea.



A titolo di addio ad Enrico Letta, pubblichiamo con qualche giorno di ritardo un commento sulla sua visita a Sochi per l’apertura delle Olimpiadi invernali.

Il boicottaggio soft delle olimpiadi di Sochi da parte degli Stati Uniti e dei loro seguaci non ha nulla di quel nobile atto di difesa dei diritti umani che vorrebbe sembrare.

venerdì 24 gennaio 2014

Italicum – Ecco il testo base appena approvato in Commissione Affari Costituzionali (con tabelle allegate).



Ecco il testo base dell’Italicum, la legge elettorale di Renzi e Berlusconi, appena approvato in prima battuta, intorno alle 17 di oggi, dalla Commissione Affari Costituzionali della Camera, insieme ai famosi Allegati A e B, contenenti rispettivamente le tabelle delle circoscrizioni e dei collegi, appena rese pubbliche poco fa. Hanno votato a favore dell’adozione Pd, Forza Italia, Scelta Civica e Popolari per l’Italia, contro M5S e Lega, assente Sel. Termine per la presentazione di emendamenti, lunedì 27.

lunedì 20 gennaio 2014

Ma la Corte può farne di storte - Uno scambio d’idee con Domenico Gallo in tema di legge elettorale.



Domenico Gallo, giurista di cui ho molta stima, ha pubblicato qualche giorno fa un commento alla recente sentenza di Palazzo della Consulta sul Porcellum, sotto il titolo “Legge elettorale, saggezza e prudenza nella decisione della Corte Costituzionale”. Il suo giudizio su quella sentenza, che ha avuto conseguenze pesantissime, mi è sembrato un po’ troppo benevolo e gli ho mandato ieri notte il seguente messaggio:

sabato 18 gennaio 2014

Renzi la fa grossa: sta scavandosi la fossa?

Renzi l’ha fatta grossa. L’incontro con Berlusconi al Nazareno, ancora in corso mentre sto scrivendo, è davvero un atto di arroganza senza pari.

lunedì 13 gennaio 2014

Perplimere no!

Senza pensarci tanto sopra, io avevo sempre pronunciato “i media”, piuttosto che “i miidia”, come vorrebbe la pronuncia inglese, in base alla semplice considerazione che la parola non è inglese ma latina.

Grillo tranquillo!

 Grillo ha delle idee molto apprezzabili, per esempio fare a meno degli F35. Allo stesso tempo, quando non sta tranquillo, gliene vengono di piuttosto temibili. Per esempio quella di estrarre a sorte i membri della corte costituzionale. Perché mai scomodare degli ignari cittadini, costringendoli addirittura a studiare diritto? Non si rischia di turbarli oltre misura? In fondo le sentenze della corte sono come un referendum, o è si o è no. Non è meglio estrarre a sorte direttamente il risultato?

Qualcosa di Massimo e qualcosa di Silvio dietro il velo: Matteo Renzi all’attacco del cielo.

Adesso che Renzi è finalmente riuscito nell’impresa, così tenacemente perseguita, di conquistare la guida del più grande partito italiano, tutti sembrano aspettarsi da quest’uomo una svolta finalmente decisiva, qualcosa di radicalmente nuovo.